Cavour.info Meirone Massimo

Gli articoli del giornale la LANTERNA del PINEROLESE del 1926 che parlano della costituzione del GRUPPO

LA LANTERNA PINEROLESE
 
Sabato 1 maggio 1926
 
“””Domenica 9 maggio p.v. sarà sostituito un gruppo della Ass. Naz. Alpini (A.N.A.). Gli aderenti sono assai numerosi e vi possono partecipare col pagamento dell’annua quota di lire cinque con diritto al giornale “l’Alpino” tutti coloro che appartennero al corpo degli Alpini giovani o anziani. Ha lo scopo di tenere vivo lo spirito di corpo. In tale occasione gli aderenti si riuniranno all’albergo del socio Luigi Martina esercente la “Corona Grossa”, dove sarà servito un pranzo degli alpini.
Ore 11 ricevimento dei rappresentanti della Sezione di Pinerolo e gruppi del Circondario ed offerta del vermouth.
Ore 11,30 Deposito di corona di fiori al Monumento ai caduti. (ore 12 pranzo quota lire 16,50).
A questa splendida manifestazione che sarà rallegrata dalla banda di Cavour, parteciperanno molti alpini del Circondario è sarà per riuscire veramente magnifica ed all’altezza del fine patriottico che si propone.
Alpini tutti, scarponi, adunata! Sarà una giornata vibrante di canti e di allegria sincera”
 
 
Sabato 15 maggio 1926
 
“””Domenica scorsa coll’intervento del Presidente della Sez. di Pinerolo Avv. Cerutti e Col. Pons, si è costituito il gruppo degli alpini in congedo aderente all’Ass. naz. Con sede in Milano, forte di ben settanta iscritti. Vecchi e giovani alpini hanno risposto alla chiamata, eleggendo il loro Capo Gruppo, la medaglia d’argento signor Verra Sebastiano.
La cerimonia si è svolta solenne ed austera con deposito di corona al Monumento dei Caduti e raccoglimento per un minuto a ricordo dei compagni. Il corteo preceduto dalla Fanfara del Battaglione di Pinerolo. Gentilmente concessi dal Comandante sig. cav. maggiore Carboni a cui il Comitato manda un sentito ringraziamento, percorre le vie del paese con passo alpino e cappello piumato, detestando le simpatie e gli evviva della popolazione.
Anche i vecchi alpini traevano dalle note delle loro ben conosciute canzoni, tutta la vigoria dell’epoca giovanile, allorquando per i primi, costituirono i nuclei embrionali dell’Armata Alpina.
Seguì un pranzo diligente ed abbondante, servito dal socio sig. Martina Luigi della “Corona Grossa” Parecchi furono le adesioni degli alpini del Circondario . Al levar delle mense, il socio sig. Francesco Vaglienti, Segretario capo del Comune, felice organizzatore della festa, ringraziò a nome del Comitato tutti i partecipanti e aderenti alla bella adunata alpina ed in special modo gli avv. Cerutti e Alfredo Grosso di Pinerolo, il cav. colonnello Stefano Pons, il cav. Maggiore Carbone, Il sig. Accastelli di Pinerolo per la messa a disposizione gratuita dei mezzi di trasporto.
L’avv. Cerutti, Presidente della sezione di Pinerolo espone con franca parola gli scopi e le finalità dell’Associazione, scevra da ogni politica e questione religiosa, illustrando il regolamento e dichiarando costituito il gruppo alpini in congedo di Cavour. L’avv. Alfredo Grosso, quale Presidente della Società Alpini in congedo di Pinerolo, dopo aver ricordato l’opera degli alpini nella grande guerra, ed in special modo i suoi numerosi compagni d’arma presenti al banchetto, esortò i commilitoni a mantenere salda la fede nell’avvenire nella Patria nostra, patria che gli alpini ebbero a difendere con tenacia e valore.
Seguirono bicchierate, canzoni e passeggiate. A questo autunno l’inaugurazione del gagliardetto.
 
 
Sabato 29 maggio 1926
 
“””Su questo giornale è apparsa, una corrispondenza da Cavour riguardo alla fondazione dell’A.N.A., ove è detto, tra l’altro: il corteo preceduto dalla fanfara dal Battaglione Pinerolo, gentilmente concessa dal comandante sig. cav. maggiore Carboni”. Ora per la precisione occorre rilevare che non si trattava della fanfara del Battaglione Pinerolo, ma di diciassette Alpini, appartenuti alla musica del Battaglione Pinerolo che, mossi da spontaneo sentimento di cordialità e di fratellanza alpina, avevano chiesto di recarsi regolarmente in permesso giornaliero a Cavour, e di portare seco i loro strumenti  musicali privati, per suonare durante la simpatica festa.

Pagine correlate
Contatto
PROCAVOUR Associazione Turistica PRO LOCO CAVOUR (TO)
Via Roma, 3
10061 - Cavour - Piemonte - Italia
Social
Rimani aggiornato!
Seguici sui social
Come raggiungerci!