Cavour.info =bozza=
Palazzo dei Bottiglia di Savoulx

Palazzo dei Bottiglia di Savoulx

Indirizzo:Piazza Alfredo Sforzini
- 10061 Cavour TO
Coordinate GPS:44.78426359943453, 7.374653677993569
Visualizza su mappa Visualizza su Street View

Edificio privato a destinazione residenziale di carattere signorile, anteriore al 1750, appartenuto alla famiglia Bottiglia , presente a Cavour già nel 1600 e insignita del titolo di Conti di Savoulx nel 1756.

Tra i personaggi più illustri della famiglia si ricordano:

  • Giuseppe Ignazio, primo Conte di Savoulx nel 1756
  • Giambattista, Monsignore, autore del trasferimento a Cavour delle reliquie di Santa Vittoria nel 1779 (custodite nella Chiesa dei SS. Nomi di Gesù e di Maria)
  • Luigi Antonio, Cardinale, grazie al quale nel 1833 furono traslate a Cavour le reliquie di San Valentino (custodite nella parrocchiale di San Lorenzo). L'intero edificio è stato completamente ristrutturato nel 1994.

All’interno dell’androne una lapide marmorea ritrovata durante il restauro, recita:

...Sacro ad aram hanc celebrando ... o se gentilibus, ac propinquis suis e vita cedentibus v.t. eorum anime macularibus flammis ... solvantur tuam a benedicto XIV p.p.o.m. gratiam joseph ignatius bottiglia ... taris patronus obtinuit ... may anno MDCCLI ... ove pontifice iubente ... deo monumento inscripsit XXX may MDCCLIII

La difficile ricostruzione del testo (stante la consunzione dell’incisione) gentilmente operata dal Prof. Danilo Mazzoleni presso il Pontificio Istituto Romano di Archeologia Cristiana nel 1996, ha portato a questa parziale traduzione:

[...] per celebrare il sacro [rito] a questo altare [...]per i suoi parenti e le persone vicine [...] e per coloro che si allontanavano dalla vita (ossia, morivano), [affinchè le loro anime siano salvate dalle fiamme infamanti, Giuseppe Ignazio Bottiglia ottenne la tua grazia dal Pontefice Ottimo Massimo Benedetto XIV [...] come patrono dell'altare il [...] maggio 1751 [...]e per volere del pontefice [...] [dedicò] a Dio questo monumento e lo fece incidere il 30 maggio 1753. (Dal che si deduce che in questo Palazzo vi era, molto probabilmente, una Cappella con relativo Altare.)


 

Residence of the Bottiglia Family

This private house, built before 1750, belonged to the noble family “Bottiglia”, which was already present in Cavour in 1600.

They were conferred the title of “Counts of Savoulx” in 1756. The family’s most famous members were: Giuseppe Ignazio, the first Count; Monsignor Giambattista, responsible for Saint Victoria’s remains coming to Cavour; Cardinal Luigi Antonio, thanks to whom Saint Valentine’s remains came to Cavour.

The entire building was restored and restored in 1994.

Inside the Palace, there is a slab of white marple (where it is difficult to reconstruct the text because parts of the words are no longer evident) which recalls that Pope Benedict XIV was the Patron of the altar which was probably - in the Chapel.


Pagine correlate
Visit Cavour
Visit Cavour
Itinerari, monumenti e servizi a portata di click!
Contatto
PROCAVOUR Associazione Turistica PRO LOCO CAVOUR (TO)
Via Roma, 3
10061 - Cavour - Piemonte - Italia
Social
Rimani aggiornato!
Seguici sui social
Come raggiungerci!